Contrasto: Cambia il contrasto dei colori di questa pagina Cambia il contrasto dei colori di questa pagina
| Dimensione del testo: A A A
Telecom Italia S.p.A. Home page

Contesto Competitivo



GERMANIA

La Germania, con oltre 23 milioni di accessi BroadBand a fine 2008, è il principale mercato di servizi BroadBand in Europa con un tasso di penetrazione (59%) ancora al di sotto della media europea (62% a fine 2008) e continua a manifestare interessanti prospettive di crescita. Il mercato BroadBand è concentrato su 4-5 players principali evidenziando ancora spazi per un ulteriore consolidamento che interesserà sia il mercato DSL che quello degli operatori di TV via cavo.

Nel corso dell’anno la dinamica competitiva è stata caratterizzata da una forte pressione sui prezzi per effetto del lancio di offerte promozionali e dal rafforzamento della strategia di ritorno dell’incumbent. Si registra la significativa crescita degli operatori via cavo grazie all’ upgrade tecnologico delle reti e ad una politica di pricing molto competitiva sulle offerte triple play.

L’ingresso degli operatori mobili Vodafone e O2 nel mercato BroadBand ha ulteriormente intensificato la competizione con offerte convergenti di servizi fisso-mobile.

OLANDA

Il mercato olandese, con 5,8 milioni di linee BroadBand a fine 2008, presenta una penetrazione dei servizi BroadBand tra le più elevate al mondo, pari all’80% e una penetrazione dell’offerta via cavo (circa il 40%) tra le più alte in Europa.

Il contesto competitivo è caratterizzato da un significativo consolidamento avvenuto, sul mercato DSL, attraverso un’aggressiva strategia di M&A da parte dell’incumbent KPN e, su quello cavo, attraverso un processo di fusione di due dei principali players conclusosi nel primo semestre del 2008.

Il nuovo piano tecnologico di KPN, supportato dalla joint venture con Reggefiber (unico provider alternativo di accessi in fibra), prevede lo sviluppo di reti in fibra con tecnologia FTTHome e FTTCurb e avrà prevedibilmente un forte impatto competitivo sul mercato degli accessi BroadBand high end. Peraltro, la chiusura delle centrali locali, precedentemente annunciata da KPN a seguito dello sviluppo del piano fibra, non avrà inizio prima del 2011.