Contrasto: Cambia il contrasto dei colori di questa pagina Cambia il contrasto dei colori di questa pagina
| Dimensione del testo: A A A
Telecom Italia S.p.A. Home page

Indebitamento finanziario netto e flussi finanziari

Indebitamento finanziario netto

È pari a 39.916 milioni di euro, con una riduzione di 226 milioni di euro rispetto a 40.142 milioni di euro di fine 2007.

La composizione è la seguente:

(milioni di euro)
31.12.2008
31.12.2007
Variazione
PASSIVITÀ FINANZIARIE NON CORRENTI
Obbligazioni 15.683 16.500 (817)
Debiti verso banche, altri debiti finanziari e altre passività finanziarie 19.462 21.054 (1.592)
Passività per locazioni finanziarie 1.662 1.778 (116)
36.807 39.332 (2.525)
PASSIVITÀ FINANZIARIE CORRENTI (1)
Obbligazioni 608 1.272 (664)
Debiti verso banche, altri debiti finanziari e altre passività finanziarie 6.693 4.496 2.197
Passività per locazioni finanziarie 252 251 1
7.553 6.019 1.534
TOTALE DEBITO FINANZIARIO LORDO 44.360 45.351 (991)
ATTIVITÀ FINANZIARIE NON CORRENTI
Crediti finanziari e altre attività finanziarie 640 582 58
640 582 58
ATTIVITÀ FINANZIARIE CORRENTI
Crediti finanziari e altre attività finanziarie 241 244 (3)
Cassa e altre disponibilità liquide equivalenti 3.563 4.383 (820)
3.804 4.627 (823)
TOTALE ATTIVITÀ FINANZIARIE 4.444 5.209 (765)
TOTALE INDEBITAMENTO FINANZIARIO NETTO 39.916 40.142 (226)
(1) di cui quota corrente del debito a M/L termine:
Obbligazioni 608 1.272 (664)
Debiti verso banche, altri debiti finanziari e altre passività finanziarie 5.298 3.216 2.082
Passività per locazioni finanziarie 252 251 1

La quota non corrente del debito finanziario lordo pari a 36.807 milioni di euro (39.332 milioni di euro a fine 2007) rappresenta l’83% del debito finanziario lordo totale.

La composizione dell’indebitamento finanziario, oltre agli effetti indotti dai rimborsi, di entità maggiore rispetto alle nuove accensioni, risente particolarmente delle valutazioni di mercato dei derivati di copertura e dei relativi sottostanti.

Al fine del perseguimento a livello di Gruppo degli obiettivi in termini di composizione del debito e nell’ambito della “Policy – Linee guida per la gestione del debito mediante strumenti derivati” adottata, Telecom Italia S.p.A., ricorrendo sia a finanziamenti da terzi che intercompany, utilizza gli strumenti derivati IRS e CCIRS a copertura delle proprie passività. Per ulteriori dettagli si fa rimando alla Nota “Strumenti derivati”.

Gli strumenti finanziari derivati vengono designati a copertura del fair value per la gestione del rischio di cambio sugli strumenti finanziari denominati in valute diverse dall’euro e per la gestione del rischio di interesse sui finanziamenti a tasso fisso. Gli strumenti finanziari sono, invece, designati a copertura dei flussi di cassa quando hanno l’obiettivo di predeterminare il tasso di cambio e di interesse dei flussi contrattuali variabili futuri.

Il grafico seguente sintetizza le principali operazioni che hanno inciso sull’andamento dell’indebitamento finanziario netto nel corso del 2008:

Indebitamento finanziario netto e flussi finanziari

  • Operating free cash flow netto

    (milioni di euro) 2008 2007 Variazione
    EBITDA 9.577 9.730 (153)
    Investimenti industriali di competenza (3.471) (3.948) 477
    Variazione del Capitale circolante netto operativo: (503) 167 (670)
    Variazione delle rimanenze (17) 27 (44)
    Variazione dei crediti commerciali e dei crediti netti per lavori su commessa 315 334 (19)
    Variazione dei debiti commerciali (*) (706) 765 (1.471)
    Altre variazioni di crediti/debiti operativi (95) (959) 864
    Variazione dei fondi relativi al personale 227 (195) 422
    Variazione dei fondi operativi e Altre variazioni (233) 114 (347)
    Totale operating free cash flow netto 5.597 5.868 (271)

    (*) Comprende la variazione dei debiti commerciali per attività di investimento.

    Per quanto riguarda la dinamica dell’operating free cash flow netto si rimanda a quanto già segnalato nel commento ai dati consolidati del Gruppo Telecom Italia.

    Hanno inoltre inciso sull’andamento dell’indebitamento finanziario netto nel corso del 2008:

    Chiudi

  • Flusso cessioni di partecipazioni e altre dismissioni

    Le cessioni di partecipazioni e le altre dismissioni, pari a 516 milioni di euro, sono principalmente relative alla cessione, nel mese di agosto 2008, di Liberty Surf Group S.A.S. (455 milioni di euro, al netto del conguaglio prezzo e degli oneri accessori), nonchè a rimborsi di capitale effettuati da società partecipate.

    Chiudi

  • Flusso investimenti industriali di competenza

    Si riferiscono agli investimenti in immobilizzazioni immateriali (1.414 milioni di euro) ed agli investimenti in immobilizzazioni materiali (2.057 milioni di euro).

    Chiudi

  • Flusso investimenti finanziari e buy back di azioni proprie

    Gli investimenti finanziari, pari a 631 milioni di euro, sono relativi principalmente alla sottoscrizione dell’aumento di capitale di Liberty Surf Group S.A.S. effettuato in data 30 luglio 2008, mediante rinuncia di crediti vantati verso la società.

    Il buy back di azioni proprie si riferisce all’acquisto, nel corso del mese di settembre 2008, di 25 milioni di azioni ordinarie a servizio del piano di assegnazione gratuita di azioni ordinarie di Telecom Italia, “Performance Share Granting”, riservato al Top Management di Telecom Italia o di società controllate, approvato dall’Assemblea degli azionisti del 16 aprile 2007.

    Gli acquisti sono stati effettuati tramite l’intermediario finanziario Mediobanca, che ha operato, attraverso un mandato di acquisto per conto della Società, in piena autonomia ed indipendenza da Telecom Italia e nel rispetto del “Regolamento dei mercati organizzati e gestiti dalla Borsa Italiana S.p.A.” e delle relative Istruzioni.

    L’acquisto ha comportato l’esborso complessivo di 27 milioni di euro, corrispondente ad un prezzo medio unitario pari a euro 1,08451 (comprensivo delle commissioni di intermediazione).

    Chiudi

  • Flusso Dividendi

    I dividendi pagati sono pari 1.617 milioni di euro. I dividendi incassati da società del Gruppo sono pari a 129 milioni di euro e comprendono, in particolare, i dividendi incassati da Telecom Italia Sparkle (114 milioni di euro) e Matrix (10 milioni di euro).

    Chiudi

  • Flusso oneri finanziari, imposte ed altri fabbisogni netti, non operativi

    Comprende principalmente il pagamento delle imposte e degli oneri finanziari netti effettuato nel corso dell’anno e, in misura minore, la variazione dei debiti e crediti di natura non operativa.

    Chiudi

  • Cessioni di crediti a società di factoring

    Le operazioni di smobilizzo crediti tramite cessione di crediti a società di factoring, perfezionate nel corso del 2008, hanno comportato un effetto positivo sull’indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2008 pari a 779 milioni di euro (724 milioni di euro al 31 dicembre 2007).

    Chiudi

  • Obbligazioni

    Le obbligazioni al 31 dicembre 2008 sono iscritte per un importo pari a 16.291 milioni di euro (17.772 milioni di euro al 31 dicembre 2007). In termini di valore nominale di rimborso sono pari a 15.882 milioni di euro, con una riduzione di 1.505 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2007 (17.387 milioni di euro).

    Relativamente all’evoluzione dei prestiti obbligazionari nel corso del 2008, si segnala quanto segue:

    (milioni di euro) Importo Data
    di rimborso
    RIMBORSI
    Telecom Italia S.p.A. Floating Rate Notes Euribor 3M+ 0,22% due 2008 750 9/6/2008
    RIACQUISTI
    Telecom Italia S.p.A., 850 milioni di euro 5,25% due 2055 180
    Telecom Italia S.p.A., 750 milioni di euro 4,75% due 2014 77

    NOTE
    Prestito obbligazionario 2002-2022 di Telecom Italia S.p.A., riservato in sottoscrizione al personale del Gruppo, al 31.12.2008 è pari a 348 milioni di euro (valore nominale) e si è incrementato nel corso del 2008 di 51 milioni di euro (297 milioni di euro al 31 dicembre 2007).

    Chiudi

  • Scadenze delle passività finanziarie e costo medio del debito

    Sono di seguito riportate le scadenze delle passività finanziarie in termini sia di valore di bilancio (comprensivo delle valutazioni derivanti da adeguamenti al fair value e al costo ammortizzato, inclusi i ratei passivi), sia di valore nominale di rimborso, come contrattualmente definito. La scadenza media delle passività finanziarie non correnti è pari a 6,58 anni.

    (milioni di euro) Valore di bilancio Valore nominale di rimborso
    Scadenza entro il 31.12 dell’anno:
    2009 (*) 7.553 6.595
    2010 3.536 3.454
    2011 3.191 3.194
    2012 9.711 9.697
    2013 2.941 2.886
    Oltre il 2013 17.428 16.872
    Totale debito finanziario lordo 44.360 42.698

    (*) di cui relativi a passività correnti 1.395 milioni di euro a valore di bilancio, 1.376 milioni di euro a valore nominale di rimborso.

    Chiudi

  • Attività finanziarie correnti

    Le attività finanziarie ammontano a 4.444 milioni di euro (5.209 milioni di euro al 31 dicembre 2007) di cui 3.804 milioni di euro (4.627 milioni di euro al 31 dicembre 2007) classificate come correnti. Tale livello di attività correnti consente, unitamente alle linee di credito committed non utilizzate per un importo complessivo pari a 6,5 miliardi di euro, un’ampia copertura delle scadenze previste.

    Chiudi