Contrasto: Cambia il contrasto dei colori di questa pagina Cambia il contrasto dei colori di questa pagina
| Dimensione del testo: A A A
Telecom Italia S.p.A. Home page

Comunità

I contributi delle società del Gruppo Telecom Italia alla Comunità, calcolati secondo le linee guida del London Benchmarking Group (LBG), ammontano nel 2008 a circa 36 milioni di euro (32 milioni di euro nel 2007), pari all’1,25% dell’Utile Prima delle Imposte.

Il calcolo dei contributi è stato effettuato utilizzando dati gestionali, in parte oggetto di stime. Il LBG, fondato nel 1994, è un’associazione a cui aderiscono oltre 100 grandi società internazionali e rappresenta lo standard di riferimento a livello mondiale per la classificazione dei contributi volontari delle aziende a favore della Comunità.

In coerenza con il modello LBG, per misurare e rappresentare l’impegno del Gruppo nei confronti della Comunità, i contributi erogati sono stati suddivisi in 3 categorie (Liberalità, Investimenti nella Comunità, Iniziative per la Comunità), utilizzando la consueta rappresentazione a piramide(1):




Schema LBG; 36 milioni di euro; Liberalità 2 ; Investimenti nella Comunità 13; Iniziative per la Comunità 21; Business BasicRipartizione % del contributo alla Comunità del Gruppo Telecom Italia

  • La Fondazione Telecom Italia

    Nel corso del 2008 è stata costituita la Fondazione Telecom Italia, operativa dal 2009. La Fondazione, che è una delle espressioni della strategia di Sostenibilità del Gruppo Telecom Italia nei confronti della Comunità, è attiva:

    • nel campo del sociale, sviluppando progetti educativi e assistenziali dedicati alle categorie e alle fasce di popolazione meno protette o svantaggiate;
    • nello sviluppo di progetti dedicati all’educazione, all’istruzione e alla ricerca scientifica;
    • nella tutela del patrimonio storico-artistico, sviluppando modi e forme innovativi di fruizione e diffusione della conoscenza.

    Chiudi

  • Ricerca e Sviluppo

    Le attività di ricerca e sviluppo del Gruppo Telecom Italia vengono svolte, oltre che da TILab, anche presso le Unità Operative e di Business (Network, Market, Information Technology, Security) e presso le società del Gruppo.

    TILab è la Funzione cui è demandato il presidio dell’innovazione tecnologica del Gruppo, lo scouting di nuove tecnologie e le attività di engineering dei servizi e delle piattaforme di rete. L’attività svolta da TILab è il risultato di partnership strategiche con i principali produttori di apparati e sistemi per telecomunicazioni e con Centri di ricerca d’eccellenza presso le più qualificate istituzioni accademiche nazionali e internazionali. Nel 2008 sono state attivate 29 nuove collaborazioni con altrettante Università su temi di ricerca riguardanti nuove tecnologie, algoritmi di codifica, concept di servizi e nuovi paradigmi di comunicazione.

    E’ stata perseguita l’opportunità di generare vantaggi competitivi e creare valore per il Gruppo Telecom Italia attraverso una gestione strategica delle relazioni tra ricerca, Intellectual Property Right (IPR) e business, finalizzata allo sviluppo del patrimonio brevettuale; in tale contesto, nel 2008 sono state depositate 39 nuove domande di brevetto.

    Sono di seguito riportate le principali attività svolte da TILab:

    • nel campo dell’accesso mobile sono state messe a punto le soluzioni basate su femtocelle che rappresentano una innovativa modalità di realizzazione dell’accesso radio, basato su un elevato numero di celle di dimensione estremamente ridotta. TILab conferma inoltre il ruolo di driver nell’innovazione tecnologica verso il mobile broadband anche grazie ad attività di sperimentazione nei laboratori di Torino della tecnologia HSPA.
    • Nell’ambito della diffusione della banda larga, è proseguita la definizione di soluzioni atte a supportare l’evoluzione dell’accesso ottico nei diversi scenari disponibili nei prossimi anni con terminazione della fibra nell’edificio, al cabinet o in casa del cliente.
    • L’innovazione della Home Network e dei terminali verso la rete domestica broadband sempre collegata ha visto lo sviluppo di soluzioni di condivisione dei differenti flussi multimediali tramite tecnologie basate sui principali standard internazionali.
    • Nell’ambito dei servizi basati su contenuti e applicazioni convergenti, sono proseguiti gli sviluppi di soluzioni innovative per specifiche fasce di clienti. In particolare le soluzioni di e-tourism si sono arricchite di un applicativo che permette l’accesso e la visualizzazione del portale turistico in maniera dinamica sulla base del profilo di terminale utilizzato. Inoltre si è arricchita l’offerta con funzionalità Web 2.0 quali la generazione e condivisione contestualizzata di foto e video.
    • Nell’ambito dei servizi video e multimediali è stato lanciato TIM SKY Mobile TV/Radio con la possibilità per il cliente di fruire di 10 canali SKY e 25 radio per utenti 2G e 3G, con conversione dei canali radio/TV dal formato “ON AIR” DVB di broadcasting su IP a quello 3GPP su IP.
    • È stato definito il Piano Tecnologico di Gruppo 2009-2011, un documento che traccia le principali innovazioni nel triennio.
    • A livello internazionale TILab ha investito un impegno consistente nelle attività di standardizzazione influendo sulle roadmap dei costruttori. Nel 2008, su iniziativa Telecom Italia, e’ stato avviato l’Energy Efficiency Inter Operator Collaboration Group, gruppo di lavoro costituito da 18 tra i principali operatori TLC mondiali con l’obiettivo di massimizzare l’efficienza energetica nel settore delle telecomunicazioni, intervenendo su standard e proponendo azioni verso i fornitori.

    Si evidenzia infine che è stato definito l’accordo quadro di sviluppo congiunto tra il Gruppo Telecom Italia e il Gruppo Telefonica. L’accordo prevede una collaborazione tecnica attraverso la conduzione di specifici progetti di ricerca con Telefonica I+D, società del Gruppo Telefonica che si occupa di ricerca e sviluppo. I temi dei primi progetti avviati sono i seguenti: Wireless Sensor Network Applications, Context Awareness/Ambient Intelligence Platforms & Services, Innovative Services and Applications Z-SIM Enabled, Connected Car, 3D Multimedia Technologies, Software Defined Radio, e-Tourism, attività di osservatorio e analisi dei principali trend di innovazione tecnologica. Le attività di ricerca e sviluppo svolte dalle Unità Operative e di Business di Telecom Italia sono state indirizzate agli sviluppi effettuati internamente o appaltati a fornitori esterni per la realizzazione di:

    • prodotti software dedicati ai sistemi per gestire sia le offerte commerciali e le attività nei confronti dei clienti (Business Support Systems) sia il funzionamento delle reti (Operational Support Systems), la security e altri servizi IT;
    • test e collaudi, specifiche per bandi di gara, studi delle architetture di rete.

    Le principali attività sono state:

    • sviluppo di una nuova piattaforma Customer Centric “CRM Affari”, per la gestione commerciale della clientela SOHO, SME, Enterprise e Top;
    • evoluzione delle piattaforme informatiche a supporto del business e implementazione dei nuovi servizi per la clientela consumer e business & Top. In particolare le attività sono state orientate a supporto delle seguenti offerte: offerta Famiglia; “Friend & Family”; MTV (funzionalità principali); IPTV; “Alice CASA” (naked); “Alice Total Security”; “Alice DATA KIT” (upselling fisso-mobile); “TIM Affare Fatto al Lavoro”; “Office On Hand”; “Alice Affare Fatto” su VoIP; “Alice Business” (naked).

    Chiudi

(1) Il modello LBG richiede di includere nei primi tre livelli della piramide le attività in cui è prevalente lo spirito di liberalità mentre lascia alle aziende la facoltà di riportare separatamente le attività più direttamente connesse al core business (Business Basics). Telecom Italia, in coerenza con tali requisiti, non ha incluso l’importo relativo ai Business Basics nel calcolo del contributo complessivo.