Contrasto: Cambia il contrasto dei colori di questa pagina Cambia il contrasto dei colori di questa pagina
| Dimensione del testo: A A A
Telecom Italia S.p.A. Home page

Concorrenti

Attività associativa

Attività di collaborazione con i concorrenti a livello nazionale


Confindustria e Associazioni di categoria
Telecom Italia è impegnata nell’attività di gestione dei rapporti associativi e nel coordinamento delle attività di rappresentanza nei confronti di Confindustria e delle associazioni che di essa fanno parte. Il Gruppo aderisce a 100 associazioni territoriali e alle seguenti federazioni/associazioni di categoria: Confindustria Servizi Innovativi, Asstel, Assoelettrica.

Associazione per il supporto Comitato Minori in TV
Telecom Italia Media e MTV hanno sottoscritto nel 2003 il Codice di autoregolamentazione a tutela dei minori in TV. Per il supporto operativo del Comitato di applicazione degli impegni assunti nel Codice è stata costituita un’Associazione a cui hanno aderito Telecom Italia Media, Rai, Mediaset, Federazione Radio e Televisioni (FRT) e Aeranti-Corallo.

Fondazione Ugo Bordoni
Insieme agli altri operatori del settore il Gruppo partecipa alla Fondazione Ugo Bordoni (FUB) che svolge, tra l’altro, attività di ricerca, studio e consulenza nei settori delle tecnologie delle comunicazioni e dell’informazione e gestisce numerosi progetti in collaborazione con il Ministero delle Comunicazioni e con altri enti pubblici e privati.

DGTVi
Telecom Italia Media è associata a DGTVi (Associazione nazionale per il digitale terrestre) insieme a Rai, Mediaset, D-Free, Aeranti-Corallo e FRT. Nell’anno 2008 l’attività dell’Associazione si è concentrata sia sulle fasi conclusive del passaggio dalla televisione analogica a quella digitale terrestre avvenuto in Sardegna il 31 ottobre, sia sui lavori avviati nell’ambito delle task-force istituite per ognuna delle regioni che affronteranno tale passaggio al digitale nel 2009: Valle d’Aosta, Piemonte, province di Trento e Bolzano, Lazio e Campania.

Il Gruppo aderisce e partecipa inoltre ai lavori delle seguenti associazioni: Distretto dell’Audiovisivo e dell’ICT, FRT, Associazione per la convergenza nei servizi di comunicazione (ANFoV), HD Forum, Auditel, Comitato Nazionale Italia Digitale (CNID).

Attività di collaborazione con i concorrenti a livello internazionale


Il Gruppo Telecom Italia, a livello internazionale, collabora con diverse organizzazioni e associazioni, tra le quali:

  • ETNO (European Telecommunications Network Operators’ Association): associazione di settore che ha tra i suoi obiettivi lo sviluppo di un mercato europeo delle TLC competitivo ed efficiente attraverso il coordinamento tra gli operatori e il dialogo con le Istituzioni;
  • GSMA Europe: associazione che riunisce gli operatori mobili europei e ha fra i suoi obiettivi lo sviluppo del mercato europeo della telefonia e dei servizi mobili, con una particolare attenzione agli aspetti regolatori;
  • ITU (International Telecommunications Union): agenzia ONU con l’obiettivo di favorire l’elaborazione condivisa tra Governi e settore privato di standard tecnici internazionali, di procedure operative per servizi wireless e di programmi per il miglioramento delle infrastrutture di TLC nei Paesi in via di sviluppo.
  • Impegni relativi alla rete di accesso

    A conclusione del dialogo instaurato, Telecom Italia ha assunto degli impegni precisi nei confronti di AGCOM per migliorare l’efficacia della separazione amministrativa introdotta nel 2002 (Delibera 152/02/CONS) tra la Funzione Wholesale, preposta alla vendita dei servizi agli altri operatori e le Funzioni Retail.

    Gli impegni(3), che si suddividono in 14 gruppi a cui vanno aggiunti 3 impegni metodologici (Variazione, Scadenza, Modulazione), hanno le seguenti finalità:

    • garantire la parità di trattamento, sia tecnica che economica, con riferimento ai processi di produzione dei servizi di accesso all’ingrosso da parte della Funzione Open Access, preposta alla gestione della rete di accesso;
    • rendere trasparenti le condizioni economiche di cessione di determinati servizi alle funzioni commerciali di Telecom Italia, attraverso contratti di servizio;
    • assicurare la soddisfazione degli operatori e dei clienti finali, anche attraverso la riduzione del contenzioso, mediante lo sviluppo e il miglioramento qualitativo della rete fissa d’accesso e dei relativi servizi;
    • rendere l’evoluzione della rete fissa di accesso di Telecom Italia più trasparente per gli operatori;
    • garantire il mantenimento di condizioni concorrenziali nella transizione verso le reti di nuova generazione.

    (3) Per una lista completa degli impegni si rinvia al sito www.agcom.it.

    Chiudi