Contrasto: Cambia il contrasto dei colori di questa pagina Cambia il contrasto dei colori di questa pagina
| Dimensione del testo: A A A
Telecom Italia S.p.A. Home page

Nota 23 – Debiti commerciali, vari e altre passività correnti

Diminuiscono, rispetto al 31 dicembre 2007, di 675.490 migliaia di euro e sono cosi composti:

(migliaia di euro) 31.12.2008 di cui Strumenti Finanziari 31.12.2007 di cui Strumenti Finanziari
Debiti per lavori su commessa 25.662 23.375
Debiti commerciali
. Debiti verso fornitori 3.203.526 3.203.526 4.048.458 4.048.458
. Debiti verso altri gestori di telecomunicazioni 1.145.380 1.145.380 1.273.720 1.273.720
. Debiti verso imprese controllate 443.587 443.587 333.321 333.321
. Debiti verso imprese collegate e a controllo congiunto 25.875 25.875 32.746 32.746
. Debiti verso altre parti correlate 275.750 275.750 110.013 110.013
5.094.118 5.094.118 5.798.258 5.798.258
Debiti vari ed altre passività
. Debiti verso imprese controllate 108.579 114.548
. Debiti verso imprese collegate a controllo congiunto 799 910
. Acconti 17.698 22.252
. Debiti tributari 385.742 333.542
. Debiti verso istituti di previdenza e sicurezza sociale 384.106 366.882
. Debiti per compensi al personale 340.831 340.831 402.862 401.806
. Poste connesse alla clientela 1.094.308 278.938 1.107.290 240.632
. Risconti passivi di natura commerciale e varia 901.546 897.894
. Altre passività correnti 318.836 222.654 276.632 162.084
. Fondi relativi al personale per le quote che si prevede verranno liquidate entro 12 mesi 171.772 13.366
. Fondi per rischi e oneri per le quote che si prevede verranno liquidate entro 12 mesi 313.330 475.006
4.037.547 842.423 4.011.184 804.522
Totale 9.157.327 5.936.541 9.832.817 6.602.780

Per ulteriori informazioni sugli Strumenti Finanziari si rinvia alla Nota “Informazioni integrative su strumenti finanziari”. I debiti commerciali sono pari a 5.094.118 migliaia di euro (5.798.258 migliaia di euro al 31 dicembre 2007) e diminuiscono di 704.140 migliaia di euro rispetto al 31 dicembre 2007 a seguito della contrazione degli acquisti di materie e servizi e degli investimenti industriali. I debiti commerciali verso imprese controllate, 443.587 migliaia di euro, si riferiscono principalmente alle posizioni debitorie verso Telecom Italia Sparkle (224.414 migliaia di euro), Matrix (60.447 migliaia di euro) per servizi di telecomunicazioni, Shared Service Center (39.991 migliaia di euro), Telenergia (37.728 migliaia di euro) e Telecontact (17.449 migliaia di euro) per rapporti di fornitura. Quelli verso imprese collegate, 25.875 migliaia di euro, sono relativi principalmente a rapporti di fornitura verso Teleleasing (15.970 migliaia di euro). I debiti commerciali verso altre parti correlate, 275.750 migliaia di euro, si riferiscono principalmente alle posizioni debitorie verso Banca Intesa (224.988 migliaia di euro) e Italtel (40.184 migliaia di euro).

I debiti vari e altre passività sono pari a 4.037.547 migliaia di euro (4.011.184 migliaia di euro al 31 dicembre 2007) in aumento di 26.363 migliaia di euro rispetto al 31 dicembre 2007.

I debiti vari verso imprese controllate, 108.579 migliaia di euro, si riferiscono principalmente ai debiti per l’adozione del consolidato fiscale nazionale (84.254 migliaia di euro) di cui verso Telecom Italia Media (41.746 migliaia di euro) ed Olivetti (37.035 migliaia di euro). Comprendono inoltre altri debiti principalmente verso Telecom Italia Sparkle (14.279 migliaia di euro) e Matrix (5.566 migliaia di euro).

I debiti tributari, pari a 385.742 migliaia di euro, si riferiscono principalmente al debito per IVA (182.547 migliaia di euro), al debito per la tassa di concessione governativa (109.441 migliaia di euro) ed al debito verso l’Erario per le trattenute operate quale sostituto d’imposta (81.819 migliaia di euro). I debiti verso istituti di previdenza comprendono la quota a breve del debito verso INPS ex Lege n. 58/1992 pari a 215.780 migliaia di euro, come indicato nella Nota “Debiti vari e altre passività non correnti”. Le poste connesse alla clientela comprendono tra le altre partite i versamenti degli abbonati in conto conversazioni ed i canoni di abbonamento addebitati anticipatamente. I risconti passivi comprendono 226.302 migliaia di euro (219.736 migliaia di euro al 31 dicembre 2007) per il differimento dei ricavi da attivazione del servizio telefonico. Relativamente ai fondi relativi al personale ed ai fondi per rischi ed oneri si rimanda alle apposite note evidenziate in precedenza.