Contrasto: Cambia il contrasto dei colori di questa pagina Cambia il contrasto dei colori di questa pagina
| Dimensione del testo: A A A
Telecom Italia S.p.A. Home page

Nota 33 – Ammortamenti

Si incrementano di 167.266 migliaia di euro rispetto al 2007 e sono così composti:

(migliaia di euro)   2008 2007
       
Ammortamento delle attività immateriali a vita utile definita:    
. Diritti di brevetto industriale e diritti di utilizzazione delle opere dell’ingegno   1.400.155 1.366.751
. Concessioni, licenze, marchi e diritti simili   137.622 138.383
. Altre attività immateriali   169.084 121.132
  (A) 1.706.861 1.626.266
Ammortamento delle attività materiali di proprietà:      
. Fabbricati civili e industriali   39.003 39.051
. Impianti e macchinari   2.332.096 2.234.171
. Attrezzature industriali e commerciali   19.840 23.364
. Altri beni   208.044 210.166
  (B) 2.598.983 2.506.752
Ammortamento delle attività materiali in leasing:      
. Fabbricati civili e industriali   103.204 100.534
. Impianti e macchinari   41 41
. Altri beni   17.128 25.358
  (C) 120.373 125.933
TOTALE (A+B+C) 4.426.217 4.258.951

L’incremento, rispetto al 2007, riferibile per 80.595 migliaia di euro agli ammortamenti delle attività immateriali e per 86.671 migliaia di euro agli ammortamenti delle attività materiali. L’incremento degli ammortamenti immateriali è dovuto principalmente alle quote relative ai costi capitalizzati per l’acquisizione della clientela (SAC – Subscriber Acquisition Costs) per offerte commercialinell’ambito della telefonia mobile che vincolano il cliente con contratti biennali. L’incremento degli ammortamenti materiali è dovuto sia allo spostamento del mix degli investimenti verso cespiti a vita utile più breve sia al pieno effetto, sulle quote di ammortamento 2008, delle entrate in esercizio di cespiti capitalizzati nel 2007.